CONSULENTE BABYWEARING

La consulente di Babywearing accompagna le mamme e i papà in un percorso completo, che non è fatto solo di legature e nodi, ma anche di approfondimenti e condivisone, per imparare a riconoscere se stessi e i bisogni del proprio bambino.

Il Babywearing, cioè il “portare i bambini addosso” con fasce o altri supporti porta bebè, non è soltanto un modo comodo di tras-portarli.

Si tratta, in primis, di una pratica antica e da sempre usata in molte culture nel mondo per spostarsi insieme ai propri bambini in modo pratico e sicuro. Ma oggi rappresenta anche una modalità di cura e maternage adatta a crescere i propri bambini. Modalità che, qui in occidente, nell’ultimo decennio sta godendo di una riscoperta e di una decisa rivalutazione.

Nella vita, oltre ad essere una consulente indipendente babywearing sono anche Medico e Mamma.

Ho conosciuto il gruppo di mani in fasce durante la gravidanza frequentando il “Corso di accompagnamento alla nascita e i corsi post parto”.

Ho sin da subito conosciuto professionisti empatici e preparati e ho vissuto durante gli incontri un ambiente accogliente e rassicurante,
che non ho esitato un attimo a chiedere di poter collaborare con il gruppo!

Da quando sono diventata mamma ho abbracciato la teoria dell’Attachment parenting, ovvero la modalità di crescita ad “alto contatto” che sostiene l’importanza di rispondere ai bisogni dei bambini e di creare un legame con essi al fine di aiutarli a diventare adulti sicuri di sè e indipendenti.

Sostengo l’allattamento a termine, pratico il cosleeping e l’autosvezzamento e vivo di babywearing da quando Giulia è nata.

In particolare la pratica del portare mi ha aiutata a creare una speciale sintonia con la mia bimba e ad affrontare tutti quei momenti difficili che ogni mamma, soprattutto se alle prime armi come lo ero io all’inizio, sperimenta: coliche, pianti inconsolabili, risvegli notturni, ma anche gestione del tempo e recupero dei propri ritmi.

Avendo provato in prima persona quanto sia magico questo mondo ho poi deciso di certificarmi e diventare Consulente. In questo modo e continuando ad aggiornarmi e a studiare ho ampliato le mie conoscenze ed ho appreso gli strumenti per diffondere il Portare, dare aiuto alle famiglie che cercano soluzioni per crescere con serenità i propri bimbi, e formare anche operatori che lavorarano nell’ambito dell’infanzia e tutti coloro che vogliono avvicinarsi a questa pratica.

Il mio supporto vi aiuterà a trarre enormi benefici dalla pratica del portare sia per voi che per il vostro bambino, perché rispetta la sua fisiologia fin dalla nascita.

Un neonato esce dalla pancia della mamma attorno alle 42 settimane, ma a differenza di altri mammiferi non è autosufficiente sin da subito, ha bisogno di un periodo di maturazione fisica e neurologica chiamato “esogestazione”: il “cucciolo umano”, a contatto con la mamma ha soddisfatto il proprio bisogno primario del contatto».

I miei incontri toccheranno diversi argomenti:
  • Cenni storici sul Portare
  • Che tipo di fasce esistono e quali le differenze
  • Fascia elastica
  • Fascia di tessuto
  • Mei Tai
  • Marsupio strutturato
  • Fascia ad Anelli
  • Il tipo di legature